Come fare per


Accettazione eredità con beneficio d’inventario
Cos'è

È una dichiarazione che consente all’erede di non essere responsabile dei debiti ereditari e dei legati oltre il valore dei beni a lui pervenuti in eredità.
L’accettazione dell’eredità da parte di un soggetto incapace (minori, interdetti o inabilitati) deve essere fatta esclusivamente con beneficio di inventario, previa autorizzazione del Giudice Tutelare.

Chi

Lo/gli erede/i.

Cosa Occorre

Si presenta chi intende accettare con beneficio d’inventario presso il Tribunale competente secondo la residenza in vita del defunto, portando:

  • Modulo F23 in bianco;
  • certificato di morte o dichiarazione sostitutiva;
  • certificato di stato di famiglia al momento del decesso o dichiarazione sostitutiva;
  • documento; (valido) e codice fiscale del defunto;
  • documento e codice fiscale di chi accetta;
  • se esiste testamento, una copia autentica in bollo del verbale di pubblicazione.

Se fatto in nome e per conto del minore, interdetto, inabilitato, benef. Amm. Sost, deve essere preventivamente richiesta l’autorizzazione del Giudice Tutelare utilizzando in tal caso il Modulo V2 per minori ed il Modulo V3 per interdetti, inabilitati o beneficiari di amministrazione di sostegno. Moduli reperibili sul sito internet del Tribunale o presso la Cancelleria della Volontaria Giurisdizione.

Dove

Cancelleria Volontaria Giurisdizione (Palazzo Carcano - Via Beltrani n.°6, Piano Terra).

Costo
  • n. 1 marca da bollo da € 16,00;
  • € 294,00 da corrispondersi mediante modello F23, c/o Agenzia Entrate.

Alla richiesta della copia dell'atto:

  • n. 1 marca da bollo da € 16,00;
  • n. 1 marca da bollo da € 11,54 per atti non urgenti, n. 1 marca da bollo da € 34,62 per atti urgenti.
Tempistica*

A vista, previo appuntamento con il responsabile dell’Ufficio. Nei casi in cui è necessaria invece l’autorizzazione (minori, interdetti o inabilitati) da parte del Giudice Tutelare sono necessari circa 30 giorni.

*salvo casi eccezionali